Vite d’artista: Pina Bausch: “continuate a cercare”

Originally posted on Sguardi laterali e Opinionismo 2.0:

Pina Bausch, quando l’arte si incarna in un corpo, in questo caso di donna, una donna che è musica, danza, poesia in una solo entità, un incontro di movimenti tanto liberi quanto precisi e potenti.

Tra le più importanti e note coreografe mondiali, Pina Bausch ha diretto dal 1973 il Tanztheater Wuppertal, in Germania. Il suo nome è legato al termine teatro-danza, adottato negli anni ’70 da alcuni coreografi tedeschi – tra cui la stessa Bausch – per indicare un preciso progetto artistico che intende differenziarsi dal balletto e dalla danza moderna, che include elementi recitativi, come l’uso del gesto teatrale e della parola, con precise finalità drammaturgiche. (Fonte Wikipedia).

Certe cose si possono dire con le parole, altre con i movimenti, ma ci sono anche dei momenti in cui si rimane senza parole, completamente perduti e disorientati, non si sa più che cosa fare. A questo punto comincia…

View original 407 altre parole