Memorie dilettantesche

memo_lago4

 

 

Da bimba sognavo di costruirmi ogni cosa mi sarebbe mai servita. Era possibile costruire cannocchiali e canne da pesca, zattere per naufragi e racconti da leggere. Confezionavo sacchettini pieni di mandorle spellate per la sopravvivenza. Le rosicchiavo in un canotto giallo fermo in mezzo al giardino. All’orizzonte avanzavano i giganteschi palloni argentati dei depositi di greggio della Montedison.

Aspiravo all’indipendenza: un mondo costruito con le mie mani per quel che mi potesse mai servire.

Ma in questo modo si rimane dilettanti della vita in eterno. Non si può partire da zero per ogni cosa. I professionisti partono da un mondo già fatto.

 

About these ads

2 pensieri su “Memorie dilettantesche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...